in tempo

A chi pensa di non essere in tempo e a chi ha capito di essere nel proprio

Cerco di acciuffarlo e imporgli il mio ritmo ma lui mi sfugge. Lo ritrovo alle mie spalle, mi spinge, mi fa cadere, mi calpesta. Non ero io a rincorrerlo? Come mi sono ritrovata qui? Ho vissuto gli ultimi mesi così, inseguendo e sfuggendo al tempo, fallendo in ogni caso.

Mi sono sentita di corsa ma mai abbastanza veloce.
Mi sono sentita lenta per i miei obiettivi, i miei sogni e progetti.
Senza accorgermene ho interiorizzato bugie spacciate per assolute verità. Ti dicono che devi laurearti in tempo, lavorare sodo per avere successo il prima possibile, magari finché sei giovane, non perdere mai tempo, perché se lo perdi è colpa tua. Ti fanno i complimenti se ti laurei in tempi record, se riesci a fare carriera prima dei 30, meglio ancora se nel frattempo hai messo su famiglia, perché si sa che va fatto tutto il prima possibile. Chi li decide però i tempi giusti? Chi decide chi è in anticipo e chi in ritardo? Quand’è che la vita ha smesso di essere un processo ed è diventata una gara?
Non lo so, so solo che anche io ho iniziato a correre, a pianificare, a dirmi “Questo lo farò entro quest’età, quest’altro invece entro quest’altra”. La mia ansia ha fatto il resto.

Proprio mentre correvo, ho capito di voler fare una sola cosa: rallentare, godermi la passeggiata, imboccare la mia direzione, che magari non è neanche quella giusta – esisterà? – ma è la mia.  

A volte il progetto che vuoi realizzare ha bisogno di anni prima di dare i suoi frutti. A volte puoi incontrare l’amore della tua vita a quaranta anni. A volte puoi cambiare idea e stravolgere la tua vita, anche se gli altri penseranno “Non è tardi?

Ognuno è nel proprio tempo, tu sei nel tuo, io nel mio. Non c’è nessuna gara da vincere, nessun trofeo alla fine, solo piccoli attimi di presente, che a furia di correre, uno rischia di bruciarsi.  

A pensarci bene, forse sono quelli il reale trofeo e io ti auguro di ottenerli tutti.



Avevo bisogno di un bel flusso di incoscienza, spero che abbiate compreso le mie parole, fatemelo sapere. Se avete voglia di condividerle, mi rendereste molto contante.


Potete trovarmi anche qui:

Aspirante scrittrice ed editor di romanzi. Gestisco il blog "Flussi di Incoscienza", con principali argomenti libri, scrittura e comunicazione sul web.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: